domenica 17 ottobre 2010

hamarakia

non ci sono insegne luminose, né indicazioni troppo chiare per raggiungere questo locale che si trova non lontano da jaffa st.
una volta entrati colpisce subito il bellissimo lampadario/installazione fatto di cucchiai e l'affascinante confusione dovuta al fatto che non ci sia una sedia o un tavolo uguale all'altro. il locale è piccolo, dall'illiminazione fioca, non pulitissimo, ma dall'atmosfera molto invitante.
sulla lavagna attaccata alla sinistra dell'entrata, subito dopo il pianoforte, e prima di una pila di lp e un giradischi, ogni giorno viene scritto il menù: piatto forte, naturalmente, le zuppe (il nome del locale significa "zuppiera"). 
ne scelgo una a base di porri, anticipata da pane, burro e pesto. le porzioni sono abbondanti, i piatti appartengono a servizi diversi e il mio ha una forma particolare per cui pende vistosamente da una parte.
dalla ciotola della mia padrona di casa, che mi ha invitato in questo bel ristorantino, che a dir la verità già conoscevo, assaggio anche la zuppa alla patata dolce. mi dispiace non avere abbastanza fame per provare una delle torte del giorno. anche queste, come le zuppe e il pane, sono fatte in casa.
mi piace!
4, keresh st. -jerusalem
00972026257797
coperti 3
spesa ? nis
provato il 17/10/2010