domenica 10 ottobre 2010

opera





















sono partita per una trasferta di tre giorni portandomi dietro, come mia abitudine, la lonely planet.
il problema è che mi sono accorta che hadera non è neanche lontanamente presa in considerazione dalla guida qndo ormai era troppo tardi per tornare sui miei passi ed ero cmq troppo in anticipo sul mio appuntamento. per cui, dopo aver scartato l'idea di un falafel seduta su una sedia di plastica in mezzo a una strada, ho pensato di entrare in uno dei pochi ristorantini di cui sapessi leggere il nome!
anche se sono passate da un po' le due mi fanno accomodare ugualmente. alla sinistra dell'entrata c'è un bancone e una sorta di incrocio tra una cucina a vista e una rosticceria, a destra una decina di tavolini di legno.
un ragazzo mi porta una tovaglietta su cui è scritto il menù, ma solo in ebraico. gli rivolgo la parola in inglese e subito si affretta a portarmi un cestino con delle pite calde, un piattino di insalata e uno con dei peperoni.
dal menù ricavo solo informazioni inutili: fanno delle insalate, ma non capisco gli ingredienti; riesco anche a leggere il nome di tutte le bevande e che il cibo è kosher... anche dalla conversazione con il cameriere, per altro gentilissimo, non ricavo niente di commestibile... a gesti mi dice di avvicinarmi alla cucina
e così ordino due polpette, del purè di patate e del riso bianco, da bere una tazza enorme di caffè.
la porzione è anche troppo abbondante, ma la carne è buona e anche il purè non è niente male: sono soddisfatta del mio pranzo!

61, hanassi st. -hadera
00972(04)6322352
coperti 1
spesa 37 nis
provato il 10/10/2010