domenica 28 agosto 2011

sorbetto al limone... nel limone

provata :)) 
ma la foto è inguardabile...

visto che fa ancora caldo, molto caldo!, la ricetta di agosto è un sorbetto: uno dei più classici, quello di limone, servito e da gustare direttamente "nel limone".

4 limoni con la buccia spessa - quelli di sorrento sono l'ideale
200 ml di succo di limone
2 scorze di limone
200 g di zucchero
450 ml d'acqua
1 albume

taglia la sommità dei limoni dopo averli lavati e asciugati e metti da parte il “cappello”.
estrai la polpa aiutandoti con un coltello e un cucchiaio - un giorno avrò una cucina attrezzata di ogni utensile e allora scriverò aiutandoti con uno scavino!!!
ricomponi i limoni, avvolgili nella carta stagnola e mettili in frigorifero.
porta ad ebollizione l'acqua con lo zucchero e le scorze di limone e la polpa estratta in precedenza. una volta sciolto tutto lo zucchero, lascia raffreddare, aggiungi il succo di limone e poi filtra il tutto.
monta a neve ferma l'albume e uniscilo al resto - mi raccomando: la limonata deve essere fredda altrimenti l'albume rischia di cuocersi!!!
se hai una gelatiera metti il composto in lavorazione - se l'albume galleggia separato dal resto assumendo un aspetto terrificante non preoccuparti: è normale, poi si amalgamerà!
se non hai la gelatiera metti il composto in freezer, possibilmente in una ciotola di metallo, per almeno mezz’ora, dopodiché dovrai rimescolarlo ogni 15 minuti, fino a che non avrà assunto una consistenza da sorbetto.
quando il composto avrà raggiunto la consistenza desiderata, prendi i limoni-contenitore e riempili con il sorbetto, poi richiudili con i loro "cappelli", riavvolgili nell’alluminio e
mettili nel freezer fino a 5 minuti prima di servire.

domenica 21 agosto 2011

teatini

cambio gestione e soprattutto cambio stile per i teatini: basta quindi cocomerò e basta pareti colorate.
ceniamo nel dehors, ancora una volta sfidiamo il fermo pesca  fidandoci dello chef fabio brigandì. tra l'altro il menù di mare offre più scelta rispetto a quello di terra.
cominciamo, dopo una piccola "entrata", con due antipasti: un crudo, cefalo con limone e polvere di menta - molto buono, anche se devo ammettere che ci aspettavamo qualcosa di diverso sotto la dicitura "crudi" - 
e un classico: alici alla griglia con radicchio e cipolla di tropea - come resistere?
continuiamo con un risotto ai crostacei, essenza di mare - i crostacei non si vedono, il risotto all'onda è bianco coronato di "briciole d'alghe". non si può dire che sia cattivo, tutt'altro, ma ci lascia perplessi... -
e una tagliata di tonno con pomodori e dadolata di melanzane - la sognavo da quando ha chiuso l'empty space! e mi piace anche questa versione con pomodori e melanzane anche se, in via del tutto eccezionale, in un angolo c'è, solo per me, della cipolla caramellata... che io adoro!
chiudiamo con una cassata rivisitata, un cremoso al cioccolato bianco con spuma di lampone e marquise di cacao amaro - quest'ultima parte del mio dolce non mi è piaciuta - e una sambuca.
beviamo un bianco friulano - certo il nome tocai era molto più evocativo! sloveno e una bottiglia d'acqua.

piazzetta teatini, 3
054128008
coperti 2
euro 96,00
provato il 7/08/2011
voto :)

domenica 14 agosto 2011

mirador

un bar sulla spiaggia di rivabella, tre donne tra sala e cucina, pochi piatti ben riusciti.
nonostante il fermo pesca decidiamo per il pesce - a parte la piccola del gruppo che ha mangiato una piada con squacquerone e prosciutto - ma facciamo scegliere a cristiana, la padrona di casa, cosa portarci.
cominciamo con un classico: insalata di mare - fortunatamente servita non ghiacciata come succede spesso - condita con succo di agrumi;
carpaccio di spada con misticanza e mele verdi e scorzette di arancia e limone;
insalata di gamberi, insalata verde, funghi e scaglie di grana;
spiedini di gamberi e calamari - che hanno riscosso molto successo anche presso kali che è piuttosto difficile da soddisfare!;
calamaretti alla piastra con insalata verde, pendolini e riduzione di balsamico - molto buoni!;
infine spidini di rana pescatrice avvolti nella pancetta e peperoni - io odio i peperoni, ma quei bocconcini di coda di rospo con la pancetta erano favolosi!!!
ad annaffiare il tutto, a parte un litro d'acqua, un'albana citrullo della tenuta santa lucia - doveva essere buona perché ce ne siamo bevute tre bottiglie... buoni buoni anche i cantucci con le mandorle e senza anicini: uno tira l'altro.
rivabella: i più bei tramonti della riviera... robi giura che si tratta proprio di rivabella!


via toscanelli, 17
054153522
coperti 4 + 2 bambini
euro 125,00
provato il 10/08/2011
voto :)

domenica 7 agosto 2011

bar ilde

un classico per tutti i rimininesi, un enorme chiosco sul colle di covignano, davanti a quella che è stata una regina tra le discoteche, il paradiso.
aperto tutti i giorni, anche a pranzo, è un luogo piacevole dove cercare un po' di fresco e mangiare qualcosa, soprattutto in mezzo alla settimana.
ogni anno il menù si arricchisce di qualche novità, piatti unici o insalate, ma naturalmente il meglio del meglio è rappresentato dalla piadina.
ci lanciamo in un classico - crudo e formaggio fuso - e in un "nuovo classico" - la mcilde con salsiccia, pomodoro, insalata e cipolla, più salse varie...
sempre buona questa piada che si sfalda - w lo strutto!!! - e ti appaga i sensi e lo stomaco.
completano il nostro "spuntino" : una sprite in lattina, una birra piccola e una bottiglia d'acqua.
un unico dubbio: sono i mesi invernali, durante i quali il locale è chiuso, che mi fanno ricordare una piadina talmente piena che non riesce a chiudersi e la farcitura fa capolino da tutte le parti o le dosi sono state un po' ridimensionate?

via covignano, 245
0541753274
coperti 2
euro 22,50
provato il 13/07/2011
voto :))