domenica 21 agosto 2011

teatini

cambio gestione e soprattutto cambio stile per i teatini: basta quindi cocomerò e basta pareti colorate.
ceniamo nel dehors, ancora una volta sfidiamo il fermo pesca  fidandoci dello chef fabio brigandì. tra l'altro il menù di mare offre più scelta rispetto a quello di terra.
cominciamo, dopo una piccola "entrata", con due antipasti: un crudo, cefalo con limone e polvere di menta - molto buono, anche se devo ammettere che ci aspettavamo qualcosa di diverso sotto la dicitura "crudi" - 
e un classico: alici alla griglia con radicchio e cipolla di tropea - come resistere?
continuiamo con un risotto ai crostacei, essenza di mare - i crostacei non si vedono, il risotto all'onda è bianco coronato di "briciole d'alghe". non si può dire che sia cattivo, tutt'altro, ma ci lascia perplessi... -
e una tagliata di tonno con pomodori e dadolata di melanzane - la sognavo da quando ha chiuso l'empty space! e mi piace anche questa versione con pomodori e melanzane anche se, in via del tutto eccezionale, in un angolo c'è, solo per me, della cipolla caramellata... che io adoro!
chiudiamo con una cassata rivisitata, un cremoso al cioccolato bianco con spuma di lampone e marquise di cacao amaro - quest'ultima parte del mio dolce non mi è piaciuta - e una sambuca.
beviamo un bianco friulano - certo il nome tocai era molto più evocativo! sloveno e una bottiglia d'acqua.

piazzetta teatini, 3
054128008
coperti 2
euro 96,00
provato il 7/08/2011
voto :)