domenica 18 settembre 2011

la locanda

sono sempre meno i ristoranti "specializzati" e anche qui si può scegliere tra carne e pesce.
propendiamo per la carne, anche se tutti gli altri tavoli mangiano pesce...
culatello di zibello con pane abbrustolito e burro e una tavolozza "la locanda" composta da squacquerone e pecorino, coppa, crudo, pancetta e salame e accompagnato da erbazzone, gnocco fritto e tigelle a rappresentare l'emilia - l'idea è buona, ma i salumi e i formaggi sono piuttosto "dozzinali" come dice marco. effettivamente l'insieme non è un gran che: sia il culatello che il prosciutto sono secchi e non vi sono prodotti particolari. personalmente salvo lo gnocco, fritto molto bene, per niente unto e molto piacevole.
proseguiamo con i secondi:
coniglio con patate al forno - il letto di rucola manda in bestia marco... e poi è francamente molto secco;
costole di agnello arrosto - buone
tagliata di angus con sale grosso e rosmarino, sempre con patate - cotta bene e buona, anche se forse non proprio saporita.
saltiamo i dolci e i ragazzi si bevono un amaro.
da tenere in conto per capire il rapporto qualità prezzo, oltre all'acqua, una bottiglia di terre di covignano, sangiovese superiore riserva san valentino del 2007 che con i suoi 28 euro fa sballare un po' il conto... però è buono!!!
gentile e disponibile il personale.

via marecchiese, 362 - spadarolo
0541728299
coperti 3
euro 98,00
provato il 17/08/2011
voto :I tendente al :(