lunedì 31 dicembre 2012

andarmangiando vi augura un 2013 sereno
... e perché no? anche felice!!!


domenica 30 dicembre 2012

wow liquorino corroborante

produzione natalizia
provata :)

500 ml di latte
4 tuorli
100 ml di marsala
80 ml di alcol
370 g di zucchero
essenza di vaniglia

metti a bollire il latte insieme allo zucchero; una volta raggiunto il bollore, spegni la fiamma e lascia raffreddare.
quando avrà raggiunto la temperatura ambiente, aggiungi i tuorli e sbatti il composto finché non sarà omogeneo.
aggiungi quindi una alla volta la vaniglia, il marsala e l'alcol mescolando, ogni volta, molto bene per amalgamare gli ingredienti.
riempi un contenitore ermetico e segui le istruzioni della nostra etichetta!

seguire attentamente le istruzioni



wow e buon natale!








giovedì 27 dicembre 2012

ricetta riciclo-zuppa 'lingua orientale'

ideale per riciclare il lesso avanzato a natale...

affetta un porro, due carote e un quarto di cavolo cappuccio rosso e mettili a cuocere in poco olio insieme a un pezzetto di zenzero fresco e salsa di soia.
aggiungi abbondante brodo o acqua salata bollente e porta a cottura le verdure.
taglia a tocchetti il lesso avanzato e uniscilo alla zuppa.
aggiungi un pizzico di peperoncino e servi

cuocere un astice grazie a barbieri

porta a ebollizione l'acqua.
immergi il povero astice vivo.
metti il coperchio e spegni il fuoco.
cuoci per 7 minuti.

p.s. niente timo con il pesce (cracco)

domenica 23 dicembre 2012

la besciamella secondo cracco

sciogliete bene il burro per il roux
quando è spumeggiante aggiungere la farina
far bollire il latte a parte con sale e noce moscata
quando il latte è caldo e non bollente aggiungerlo al composto di burro e farina
portare il tutto ad ebollizione, mescolando

sabato 22 dicembre 2012

pic nic - aggiornamento

aggiornamento 21/12/2012
torniamo al pic nic per la 'cena aziendale' (in azienda siamo in 4!) il 21 dicembre e andiamo sul classico:
due porzioni di guance di vitello con purè - buonissime :))
una di goulash
una di trippa
assaggiare i piatti per cui questo posto è in piedi da oltre quarant'anni è la scelta giusta e fa tramutare la faccina poco convinta in un sorriso pieno! → 21/12/12 voto :)

 ---------------------------------------------------------------

lunedì 9 maggio 2011

almeno una volta tutti i riminesi hanno mangiato in questo ristorante del centro che da 40 anni sforna piatti che difficilmente si possono trovare altrove e spaziano dal gulash, al baccalà, alla pizza. io stessa sono cresciuta con i maccheroncini "alla delizia" di bertino!
un foglio dentro il menù indica i piatti del giorno: ci lasciamo tentare tutti dai tagliolini allo scoglio. per me è una prima volta: non mangiavo volentieri il pesce da bambina quando frequentavo con assiduità questo locale...
non sono male, ma neanche spettacolari e le mie cozze sono tutte vuote!
saltiamo il secondo per passare ai dolci: mascarpone e zuppa inglese -entrambi sicuramente fatti in casa, ma nella norma.
da bere: mezzo litro di vino bianco della casa e un litro d'acqua.
forse il locale ha perso un po' di smalto, soprattutto in relazione ai prezzi

via tempio malatestiano, 30
054121916
coperti 3
euro 75,00
provato il 28/04/2011 
voto :l

domenica 16 dicembre 2012

amarcord

proviamo l'osteria amarcord di sabato sera, sul tardi, previa telefonata.
ci accomodiamo nella prima sala, vicino all'entrata.

siamo orientati a mangiare dei primi, nell'attesa ordiniamo un antipasto freddo per tre:
insalata di seppia
insalata di tonno cipolla e pomodoro - tonno in scatola...
cocktail di scampi - servito all'interno di una capasanta: un tuffo negli anni ottanta!
crostini - devo essere sincera, non ho capito cosa c'era sopra!
canocchie
sarde con cipolla, uvetta e pinoli 


                                                                 tot :I

meglio passare a quello per cui siamo venuti qui:
due risotto alla marinara - bianco


uno strozzaprete con le canocchie - forse un po' troppo pasticciati, ma niente male


spaghetti alla chitarra con le vongole - molto buoni



spaghetti alla chitarra allo scoglio
                                                                 tot :)

1 litro di vino della casa, acqua naturale e gassata, tre caffè e due amari completano il conto.

la prossima volta devo lasciarmi uno spazio per assaggiare il cestino di pasta fillo con mandorle e mele


via marecchiese, 56
0541771409
coperti 5
euro 121,50
voto :)

sabato 15 dicembre 2012

tentativi...

il primo tentativo di cuocere un muffin al cioccolato nel forno a microonde è fallito, miseramente fallito!

domenica 9 dicembre 2012

tartughino cafè

il tartughino è stata una piacevole sorpresa.


non lo conoscevo -la zona delle vie dedicate ai cantanti è decisamente fuori dalle colonne d'ercole! - e mi ci sono trovata per caso durante una pausa pranzo in attesa di fare l'ora giusta per un appuntamento.

ambiente sobrio, personale gentile.
niente menù, ma una vetrina da cui scegliere brioches, panini o piadine e un elenco di paste fresche o secche da abbinare con diversi sughi.

scegliamo 
gnocchi taleggio e noci
strozzapreti al ragù

strozzapreti al ragù

gnocchi taleggio e noci


mi sorprende piacevolmente il fatto che i primi piatti non siano surgelati da scaldare, ma preparati al momento: sono entrambi buoni e le porzioni sono abbondanti.
due coca cola in lattina e due caffè chiudono il conto

proveremo la colazione...

via lennon, 7
3404601911
coperti: 2
euro: 21,00
provato il 20/11/2012
voto :)

domenica 2 dicembre 2012

la balestra antica hostaria

proviamo la balesta un lunedì a pranzo
giornata da lupi in quel di urbino...


aldo pasotto, lochef

uno sguardo al menù e decidiamo per una 'verticale' di ravioli!

-ravioli valerio: burro, bacche di ginepro e grana


-ravioli castellana: zucchine, speck, porcini e panna


senza infamia e senza lode entrambe le versioni dei ravioli, entrambe ripiene di ricotta e spinaci, entrambe decisamente troppo al dente!

una fetta di torta della nonna - confezionata e fredda di frigo


e due caffè - i primi due della giornata... imbevibili anche con il latte - per chiudere il pranzo

da bere una bottiglia d'acqua

via valerio lorenzo, 16 - urbino
07222942
coperti: 2
euro: 29,00
provato il 12/11/2012
voto :I

sabato 1 dicembre 2012

ricette base-tahina

200 gr di semi di sesamo
100 gr di olio di semi di arachidi
sale (una punta di cucchiaino)

in una padella tosta il sesamo per 5 minuti massimo (altrimenti diventa scuro), poi versali in un piatto affinché si raffreddino leggermente. Ora, in un robot da cucina, inserisci il sesamo, l'olio e il sale. Frulla il tutto fino a farlo diventare una crema liscia e fluida. Puoi conservarla in un barattolo di vetro ermetico.
da sorelleinpentola.com

domenica 25 novembre 2012

bulgur con dadolata di vitello e ceci al rosmarino

provata :)
questa domenica ci cimentiamo in un piatto unico con carne, cereali e legumi.

per realizzarla occorre:
300 g di controfiletto di vitello in un unico pezzo
350 g di bulgur
300 g di ceci precotti
carota, sedano e cipolla
rosmarino
vino rosso
sale, olio extravergine d'oliva

taglia il controfiletto in dadi di circa un centimetro.

tosta il bulgur in poco olio (e alloro se ne apprezzi l'aroma) e aggiungi la quantità d'acqua bollente salata consigliata sulla confezione per la cottura. lascialo riposare coperto finché non ha assorbito tutta l'acqua ed è morbido. 
nel frattempo fai un trito con sedano, carota e cipolla e mettilo in un tegame con un filo d'olio (se ti piace aromatizzato all'aglio) e poca acqua (io ho usato quella in cui sono conservati i ceci) e cuoci per 5 minuti. aggiungi il vitello passato nella farina e cuoci a fuoco vivace; appena rosolato spruzza di vino rosso e termina la cottura.


insaporisci i ceci in una padella con olio e rosmarino, eventualmente passane una parte e unisci il tutto alla carne.
quando il bulgur è pronto disponilo in un piatto e condisci con i ceci e la carne.


ricetta tratta da la cucina tollerante di flavia morri, panozzo editore

domenica 18 novembre 2012

sangiovanni

domenica sera, poca gente - ma due tavoli con bambini molto rumorosi - stile sobrio - ma tanto tonino guerra alle pareti!!!
raggiungiamo al tavolo due amici ai quali hanno già portato la carta dei vini, ma non il menu, e un piattino di spianata con rosmarino e sale nero - buona!
aspettiamo - invano - il menu... poi mi alzo e me lo vado a prendere! :(

saltiamo gli antipasti - anche se le acciughe marinate con crostino e squacquerone mi ispiravano e le tigelle con squacquerone e i grissini con prosciutto che ho visto passare mi facevano non poca voglia! - e ordiniamo:
-ravioli noci e formaggio di fossa - buoni, delicati


-stinco di maiale con patate - forse un po' insipido, ma molto molto gustoso con le sue verdurine brasate!


-tagliata di filetto
-tagliata e basta! - cotta in maniera non uniforme
-una porzione di patate e due di carciofi e piselli - esagerato, in quest'ultimo piatto, l'uso del pepe


beviamo una bottiglia di marzaiola 2011, lacrima di morro d'albadi terre monte schiavo  e una di acqua panna


unica a prendere il dolce, accetto la proposta delcameriere - figlio del proprietario? -  e mi faccio portare una 'porzione assaggio' di mascarpone con croccante - ottima l'idea di una mini porzione e buono anche il mascarpone forse un po' troppo dolce


2 caffè e una sambuca per chiudere il conto
dobbiamo tornarci, se non altro per assaggiare il coniglio -acclamato da tutti, ma purtroppo terminato - e per mangiare nel cortile interno

via flaminia, 11
0541780394
coperti 4
euro 90,00
provato l'11/11/12
voto :) -

martedì 13 novembre 2012

siete pronti? si parte!

tra 3/4 d'ora lo staff di andarmangiando parte per un nuovo viaggio...
siete pronti?
questo un indizio sulla destinazione di oggi


ci sentiamo alle 19 (circa! :)) su RNR

martedì 6 novembre 2012

comunicazione di servizio

Andarmangiando torna su Rimini Net Radio
Questa sera, verso le 19, si parte per...
Se siete curiosi connetetevi su www.rimininetradio.it
A più tardi

lunedì 5 novembre 2012

quel qualcosa che fa la differenza...

adoro il gelato e sono un'estimatrice delle gelaterie grom da anni, da quando sono rimasta incuriosita dalla fila che si snodava davanti all'entrata di quella di via paleocapa a torino.
sono stata contenta, quindi, quando nel 2009 ne hanno aperta una a rimini e posso dire con certezza di aver contribuito, e non poco, a mantenerla... ma evidentemente qualcosa non è andato per il verso giusto e da qualche giorno sulla vetrina di grom appare la scritta 'grom cerca una nuova casa in romagna...'
ho letto commenti contrastanti su fb riguardo a questa chiusura, ma uno mi ha colpito: 'forse ha chiuso perché a rimini ci sono tante altre gelaterie che fanno un prodotto più buono, meno caro e che hanno commessi meno supponenti e antipatici...'
personalmente, a parte qualche caso, non ho trovato antipatici e supponenti i dipendenti - anzi, con alcuni ho instaurato una sorta di amicizia -, ma questo commento mi dà la possibilità di postare qualche riga su quel qualcosa che fa la differenza e mi fa propendere per un posto piuttosto che per un altro.
è un post che avevo in testa da qualche settimana, da quando, sulla strada per l'ufficio, la mia pigrizia e il poco tempo mi hanno fatto optare per la romana di piazza ferrari invece che per il grom.
mentalmente, mentre camminavo, pensavo che sì, forse ilgelato non era buono come quello di grom, ma che comunque ci sarei tornata presto alla romana. perché? intanto per la quantità: con 2,50 € ho avuto un cono piuttosto importante e con panna montata compresa nel prezzo. ma soprattutto perché, con un sorriso, la ragazza dietro il bancone mi ha proposto di aggiungere del cioccolato liquido all'interno del cono e mi ha augurato buona giornata, gesti semplici, ma che fanno la differenza :)

domenica 4 novembre 2012

4 colonne

una giornata di festa, una passeggiata verso il porto, il profumo di pesce arrosto lungo la via.
arriviamo un po' per caso al 4 colonne, è presto (h. 12,15), ma ci dicono che possiamo entrare.

dalle finestre del 4 colonne...

ma i sotto piatti sono necessari? questo appiccica un po'...

abbiamo tempo di studiare il menù curato da stefano suraci: accanto alle sezioni classiche si parla anche di cruditè, rivisitazione e di acque.
scegliamo un piatto dagli antipasti: sformato di baccalà mantecato con patate e agliolii
e uno dalle rivisitazioni: il fritto dell'adriatico (paranza)

quando è arrivato il baccalà sono andata a rileggere cosa avevo ordinato e ho sfogliato il menù in cerca di un baccalà fritto e ripassato al pomodoro - buono, ma che c'entra con lo sformato di baccalà mantecato? - mi ha colpito il fatto che il cameriere che me lo ha servito, molto gentile, non abbia fatto neanche un accenno al fatto che, senza ombra di dubbio, non corrispondeva al piatto che avevo richiesto...

sformato di baccalà mantecato...
asciutto e leggero, ma forse un po' anonimo, il fritto di paranza con zucchine

fritto dell'adriatico
per finire assaggiamo i cannoli siciliani, fuori menù - serviti con scorze di arancia e chicchi di melagrana ricoperti di cioccolato: decisamente buoni

cannoli siciliani
1/2 litro di bianco della casa e una bottigliadi acqua panna per concludere il conto

v.le ortigara, 65
054151252
coperti: 2
provato il 1/11/2012
euro: 46,00
voto :I

martedì 30 ottobre 2012

andarmangiando su rimininetradio.it

aspettando l'ufficialità,
aspettando il palinsesto, 
aspettando di vedere se davvero ce la possiamo fare... 
intanto facciamo un po' di prove!

ancora, forse, non si può proprio dire - ma lo dico lo stesso! - andarmangiando non è più solo un blog, ma diventa anche una trasmissione radio! un altro luogo d'incontro dove parlare di cibo e viaggi. 

ad ogni puntata un luogo diverso da esplorare, una ricetta da sperimentare e musica come poche volte avrete la possibilità di ascoltare in radio!

se vi ho incuriosito, paoletta ed io, vi aspettiamo questa sera, alle 19,30 circa, per le prove di un viaggio tutto particolare su RiminiNetRadio 

questi i contatti per comunicare con noi: 
via skype - rimininetradio
via fb - andarmangiando o rimini net radio
via mail - andarmangiando@gmail.com
commentando questo post

andarmangiando su RiminiNetRadio

domenica 28 ottobre 2012

gnocchi al ragu alla maniera dei piccari

provato :))

per il ragu:
cipolla/carota/sedano
macinato misto
2/3 salsicce
osso con midollo
vino bianco
passata di pomodoro
concentrato di pomodoro (facoltativo)
latte
peperoncino/sale

per gli gnocchi:
patate
farina
sale



sbuccia le patate, tagliale a pezzi e mettile a cuocere in acqua bollente salata.
trita cipolla, carota e sedano e fai un soffritto in abbondante olio. 
aggiungi prima il macinato e lascia insaporire per qualche minuto, poi le salsicce private del budello e sgranate e l'osso.


ricopri con il vino bianco e lascia cuocere la carne a fuoco vivace.
dopo qualche minuto aggiungi la passata di pomodoro - se ce l'hai anche un cucchiaio di concentrato di pomodoro per rendere il ragu più rosso - un goccio di latte per correggere l'acidità del pomodoro, sale e peperoncino per condire.
cuoci per almeno due ore e mezzo.
quando le patate sono pronte scolale e schiacciale con un passaverdure - anche un vecchio ferro per i passatelli può andar bene.



su un tagliere prepara una fontana con la farina, allargala con le mani e riempi il centro con le patate.
impasta fino ad ottenere un composto elastico e non troppo colloso.



crea dei 'rotolini' di spessore uniforme e, con un coltello, tagliane via gli gnocchi.
con una forchetta, o con il retro della grattugia, imprimi una striatura agli gnocchi così che possano trattenere meglio il ragu.




cuocili in abbondante acqua salata e condiscili con il ragu




grazie ai coniugi piccari per averci dato la loro ricetta 
e per averci fatto passare una splendida domenica cucinando