domenica 25 novembre 2012

bulgur con dadolata di vitello e ceci al rosmarino

provata :)
questa domenica ci cimentiamo in un piatto unico con carne, cereali e legumi.

per realizzarla occorre:
300 g di controfiletto di vitello in un unico pezzo
350 g di bulgur
300 g di ceci precotti
carota, sedano e cipolla
rosmarino
vino rosso
sale, olio extravergine d'oliva

taglia il controfiletto in dadi di circa un centimetro.

tosta il bulgur in poco olio (e alloro se ne apprezzi l'aroma) e aggiungi la quantità d'acqua bollente salata consigliata sulla confezione per la cottura. lascialo riposare coperto finché non ha assorbito tutta l'acqua ed è morbido. 
nel frattempo fai un trito con sedano, carota e cipolla e mettilo in un tegame con un filo d'olio (se ti piace aromatizzato all'aglio) e poca acqua (io ho usato quella in cui sono conservati i ceci) e cuoci per 5 minuti. aggiungi il vitello passato nella farina e cuoci a fuoco vivace; appena rosolato spruzza di vino rosso e termina la cottura.


insaporisci i ceci in una padella con olio e rosmarino, eventualmente passane una parte e unisci il tutto alla carne.
quando il bulgur è pronto disponilo in un piatto e condisci con i ceci e la carne.


ricetta tratta da la cucina tollerante di flavia morri, panozzo editore

domenica 18 novembre 2012

sangiovanni

domenica sera, poca gente - ma due tavoli con bambini molto rumorosi - stile sobrio - ma tanto tonino guerra alle pareti!!!
raggiungiamo al tavolo due amici ai quali hanno già portato la carta dei vini, ma non il menu, e un piattino di spianata con rosmarino e sale nero - buona!
aspettiamo - invano - il menu... poi mi alzo e me lo vado a prendere! :(

saltiamo gli antipasti - anche se le acciughe marinate con crostino e squacquerone mi ispiravano e le tigelle con squacquerone e i grissini con prosciutto che ho visto passare mi facevano non poca voglia! - e ordiniamo:
-ravioli noci e formaggio di fossa - buoni, delicati


-stinco di maiale con patate - forse un po' insipido, ma molto molto gustoso con le sue verdurine brasate!


-tagliata di filetto
-tagliata e basta! - cotta in maniera non uniforme
-una porzione di patate e due di carciofi e piselli - esagerato, in quest'ultimo piatto, l'uso del pepe


beviamo una bottiglia di marzaiola 2011, lacrima di morro d'albadi terre monte schiavo  e una di acqua panna


unica a prendere il dolce, accetto la proposta delcameriere - figlio del proprietario? -  e mi faccio portare una 'porzione assaggio' di mascarpone con croccante - ottima l'idea di una mini porzione e buono anche il mascarpone forse un po' troppo dolce


2 caffè e una sambuca per chiudere il conto
dobbiamo tornarci, se non altro per assaggiare il coniglio -acclamato da tutti, ma purtroppo terminato - e per mangiare nel cortile interno

via flaminia, 11
0541780394
coperti 4
euro 90,00
provato l'11/11/12
voto :) -

martedì 13 novembre 2012

siete pronti? si parte!

tra 3/4 d'ora lo staff di andarmangiando parte per un nuovo viaggio...
siete pronti?
questo un indizio sulla destinazione di oggi


ci sentiamo alle 19 (circa! :)) su RNR

martedì 6 novembre 2012

comunicazione di servizio

Andarmangiando torna su Rimini Net Radio
Questa sera, verso le 19, si parte per...
Se siete curiosi connetetevi su www.rimininetradio.it
A più tardi

lunedì 5 novembre 2012

quel qualcosa che fa la differenza...

adoro il gelato e sono un'estimatrice delle gelaterie grom da anni, da quando sono rimasta incuriosita dalla fila che si snodava davanti all'entrata di quella di via paleocapa a torino.
sono stata contenta, quindi, quando nel 2009 ne hanno aperta una a rimini e posso dire con certezza di aver contribuito, e non poco, a mantenerla... ma evidentemente qualcosa non è andato per il verso giusto e da qualche giorno sulla vetrina di grom appare la scritta 'grom cerca una nuova casa in romagna...'
ho letto commenti contrastanti su fb riguardo a questa chiusura, ma uno mi ha colpito: 'forse ha chiuso perché a rimini ci sono tante altre gelaterie che fanno un prodotto più buono, meno caro e che hanno commessi meno supponenti e antipatici...'
personalmente, a parte qualche caso, non ho trovato antipatici e supponenti i dipendenti - anzi, con alcuni ho instaurato una sorta di amicizia -, ma questo commento mi dà la possibilità di postare qualche riga su quel qualcosa che fa la differenza e mi fa propendere per un posto piuttosto che per un altro.
è un post che avevo in testa da qualche settimana, da quando, sulla strada per l'ufficio, la mia pigrizia e il poco tempo mi hanno fatto optare per la romana di piazza ferrari invece che per il grom.
mentalmente, mentre camminavo, pensavo che sì, forse ilgelato non era buono come quello di grom, ma che comunque ci sarei tornata presto alla romana. perché? intanto per la quantità: con 2,50 € ho avuto un cono piuttosto importante e con panna montata compresa nel prezzo. ma soprattutto perché, con un sorriso, la ragazza dietro il bancone mi ha proposto di aggiungere del cioccolato liquido all'interno del cono e mi ha augurato buona giornata, gesti semplici, ma che fanno la differenza :)

domenica 4 novembre 2012

4 colonne

una giornata di festa, una passeggiata verso il porto, il profumo di pesce arrosto lungo la via.
arriviamo un po' per caso al 4 colonne, è presto (h. 12,15), ma ci dicono che possiamo entrare.

dalle finestre del 4 colonne...

ma i sotto piatti sono necessari? questo appiccica un po'...

abbiamo tempo di studiare il menù curato da stefano suraci: accanto alle sezioni classiche si parla anche di cruditè, rivisitazione e di acque.
scegliamo un piatto dagli antipasti: sformato di baccalà mantecato con patate e agliolii
e uno dalle rivisitazioni: il fritto dell'adriatico (paranza)

quando è arrivato il baccalà sono andata a rileggere cosa avevo ordinato e ho sfogliato il menù in cerca di un baccalà fritto e ripassato al pomodoro - buono, ma che c'entra con lo sformato di baccalà mantecato? - mi ha colpito il fatto che il cameriere che me lo ha servito, molto gentile, non abbia fatto neanche un accenno al fatto che, senza ombra di dubbio, non corrispondeva al piatto che avevo richiesto...

sformato di baccalà mantecato...
asciutto e leggero, ma forse un po' anonimo, il fritto di paranza con zucchine

fritto dell'adriatico
per finire assaggiamo i cannoli siciliani, fuori menù - serviti con scorze di arancia e chicchi di melagrana ricoperti di cioccolato: decisamente buoni

cannoli siciliani
1/2 litro di bianco della casa e una bottigliadi acqua panna per concludere il conto

v.le ortigara, 65
054151252
coperti: 2
provato il 1/11/2012
euro: 46,00
voto :I