martedì 22 aprile 2014

Pianura Inn - Busnago

Pianura Inn
"L'unico obbligo di questa Pasqua è mangiare bene" twittava @maricler qualche giorno fa.
Noi ci abbiamo provato, ma non ci siamo riusciti!

Pranzo di Pasqua in Brianza, al Pianura Inn di Busnago. Menu fisso.
Il locale è ampio, con una personalità poco definita.
C'è molta gente, ma il nostro tavolo è in fondo, davanti al bancone del bar e sufficientemente in disparte.



Aperitivo di benvenuto

Sul tavolo al nostro arrivo troneggiano un cocktail (!) di benvenuto, qualche ciotolina di patatine e delle tartine salmone e maionese che pensavo si fossero estinte negli anni '80.
Molto carine le piantine di pomodoro e peperone che decorano la tavola. 

Tartine salmone e maionese...
Cominciamo subito con gli antipasti.
In un unico piatto arrivano:
-tagliere di salumi tipici emiliani - tra i quali non può che colpire il prosciutto cotto, anzi la porchetta alla brace...
-uovo farcito
-champignons del Contadino
-insalatina orientale dentro la capasanta!

Antipasti
A seguire i primi, serviti all'inglese, dai camerieri:
-gigli al ragù di cervo - insipidi, scotti, freddi... devo aggiungere altro?
-risotto con branzi e trevigiana - alla domanda: "che cos'è il branzi?" la prima risposta è stata: "guardi sul menu!" per poi abbozzare un "pesce". Alla fine, un altro cameriere ha confermato il nostro 'sospetto': il branzi è un formaggio della Valle Brembana, anche piuttosto buono, direi :)

Gigli al sugo di cervo e risotto al branzi e trevigiana
Come secondi, sempre lanciati in un unico piatto:
-ossibuchi di agnello con carciofi - i carciofi, però, erano buoni!
-arista alla crema di latte e spinaci glassati - sono cresciuta a lombo di maiale al latte...
-patate al forno - completamente prive di sale 

Arista alla crema di latte con spinaci glassati e carciofi
Ottime le scaglie di parmigiano reggiano che hanno preceduto i dessert.

Per quanto riguarda i dolci, guardate la foto e giudicate voi...
Quello che mi sento di dire è che il fuxia è decisamente il colore della Pasqua 2014!

Dolci fatti in casa dalla nonna...

Non si è salvata neanche la 'coppa di spumante per brindare', dal pungente odore marsalato.

Ci siamo chiesti se siamo diventati noi troppo schizzinosi, ma credo che non sia così.
Quando ce lo possiamo permettere, rinunciamo a qualcosa e mangiamo in locali stellati, ma assolutamente non disdegnamo le 'bettole da quattro soldi', quello che conta è l'amore per la cucina e per i suoi ingredienti.
Quello che mi fa proprio arrabbiare è che questo pasto - in cui si salva a malapena il risotto e i prodotti non manipolati - è costato ben 40 € a persona e l'unico obbiettivo era quello di fare numero...

A voi capita mai di sentirvi frustrati dopo un pasto al ristorante?

Sulla strada del ritorno sono andata a vedere il sito del Pianura Inn e, per quello che può valere, i commenti su Tripadvisor... Sono positivi per il 61%, parla di cucina tipica emiliana poiché la famiglia che lo gestisce ha le sue radici in Emilia e allora perché per il pranzo di Pasqua non hanno attinto da quell'immenso patrimonio che è la cucina emiliana?

Il bagno però è carino!
viale Lombardia, 21 - 20874 Busnago
039695330
provato il 20/04/2014
coperti: 8
euro: 320,00
voto :(