giovedì 14 agosto 2014

La nostra prima cena calabrese - #destinazionecalabria

Il mare di Calabria
#destinazionecalabria eccoci finalmente!
Siamo arrivati alla Baia dei canonici con qualche difficoltà e con più di due ore di ritardo sul previsto, ma questo non ci ha impedito di essere pronti in poco tempo per la nostra prima cena calabrese.

Rosa abita a Borgia, non lontano da dove siamo alloggiati noi. Sulla terrazza verandata dell'ultimo piano ci aspetta tutta la famiglia per mangiare - fratello e sorella con relativi consorti, genitori, zii e cugini arrivati in Calabria dal Piemonte e dalla Svizzera per le vacanze.
La tavolata è allegra e di una convivialità difficile da descrivere a parole, che trova nella condivisione del cibo la sua ragione d'essere.
Cominciamo con olive nere e 'nduja.
Proseguiamo con scialatelli fatti in casa con ragù di pollo - Mamma, si scusa Costanza, ha lavorato oggi,  altrimenti avrebbe cucinato di più -. Punti di vista: il poco tempo le ha permesso di preparare 'solo' tre secondi, pollo con pomodorini, cotolette e lumache! Tutto buonissimo.
Anguria, pesche e uva come frutta; gelato, macarones - Costanza sta facendo un corso di pasticceria - e crostata con marmellata di fragole come dolci. Vino rosso e bianco del contadino.
Con un filo di gas, satolli e contenti, siamo sopravvissuti alla nostra prima cena calabrese.

...e questa si replica a casa di amici.
Bellissima compagnia, in una sorta di masseria in mezzo al nulla, abbiamo imparato a fare le braciole di patate - patate lessate e schiacciate, uova, fomaggio, farina per impanare e poter friggere - per accompagnare fantastici polletti nostrani cotti alla griglia.


Braciole di patate
Non so bene come facciano, ma che si tratti della Calabria o della Puglia, quando sei ospite entri a far parte di una vera famiglia.
Grazie a Rocco e Rosa e ai nostri nuovi amici :)