lunedì 22 dicembre 2014

La tavola di Natale
di Luca Ioli

Giusto in caso...

L’appuntamento di Natale in famiglia divide gli italiani in due grandi “tribù”

quella di chi festeggia il Natale il giorno della Vigilia con una cena rigorosamente di pesce, aperta con l’immancabile pasta con i ceci.
L’altra parte delle famiglie italiane festeggia la natività con il pranzo del giorno di Natale dove la fanno da padrone i cappelletti ed il bollito.
La giornata poi continua con le tombole pomeridiane accompagnate dalla frutta secca e dal torrone.
Ma mettendo da parte l’abilità culinaria della padrona di casa, l’apparecchiatura e la preparazione dell’ambiente natalizio sono fondamentali per La buona riuscita del cenone e qui entrano in scena professioniste come Isabella, una delle tre affascinanti titolari di Lillà Chosesdeprovence, in via Leon Battista Alberti di fianco al Duomo.

Con lei affrontiamo la tendenza per la tavola natalizia di quest’anno.
“Quest’anno va di moda l’allestimento che richiami l’interno di una baita, anche se viviamo in appartamenti moderni ed essenziali o in una casa dall’impronta classica con pochi tocchi ben studiati si può accendere nelle nostre abitazioni la magia di un Natale in montagna” ci dice Isabella “ Quindi tovaglia scozzese sul rosso, nastri dello stesso tema per legare i tovaglioli, segnaposto prodotti con rametti di abete e pigne, sottili sezioni di tronco facilmente reperibili in qualunque falegnameria usate come sottopiatto porteranno nella vostra giornata natalizia un effetto alpino.
Tralci di abete con piccole candele in vasetti di vetro saranno un centrotavola perfetto, le lanterne in legno accese completeranno l’opera”.

Isabella è pronta oltre a mettervi a disposizione il materiale presso il suo negozio anche a darvi “dritte” e consigli, se poi la stagione porterà anche la neve l’ambiente sarà perfetto. La nevicata natalizia è l’unica cosa che Isabella non riesce a garantire!


Avviso ai gastronauti: la Spesa dell’Azdora si perde nel marasma natalizio, ci rileggiamo a fine gennaio, buon Natale a tutti.