martedì 25 agosto 2015

Manca poco

E' quasi pronto il nuovo sito...
Abbiate ancora un po' di pazienza: tra pochi giorni sarà online un AndarMangiando completamente rinnovato :)
Seguiteci su www.andarmangiando.com

lunedì 6 luglio 2015

Ravioli di patate e robiola con sugo di fave, pancetta e pecorino, ricette con Paolo Fedi
Paoletta

I nostri pomeriggi alle prese con la pasta sfoglia con Paolo Fedi continuano. L'ultima volta ci siamo dati agli spaghetti alla chitarra, oggi alla pasta ripiena e ti proponiamo qui di seguito la nostra ricetta, un po' inventata, ma che ci ha dato grandi soddisfazioni grazie anche alla collaborazione di tutti i nostri amici, ognuno ha detto la sua ed ha aiutato per il conseguimento del risultato finale.

Ravioli di patate e robiola con sugo di fave, 

pancetta e pecorino


Ingredienti per 6 persone (ad occhio e croce...):

6 uova per la sfoglia più 2, possibilmente fresche
450 gr di farina 0
150 gr di farina di semola
1kg di patate
250 gr di robiola
parmigiano
1 kg di fave intere
2 etti di pancetta dolce
pecorino q.b.
scalogno
olio
vino bianco
sale
pepe

Preparazione:

Come al solito fai la tua fontana con le due farine mischiate, metti al centro le sei uova, un pizzico di sale ed un filo di olio e impasta il tutto, lascia riposare il composto per almeno mezz'ora. 
A parte lessa le patate e poi passale, unisci la robiola, due tuorli (la chiara la tieni da parte, ti servirà in seguito), il parmigiano e regola di sale e pepe. 
Ecco pronto il tuo ripieno
Tira la pasta a mano o con la nonna papera e, dopo calcoli minuziosi, suddividi il composto in modo tale da creare lo spazio adatto per fare i ravioli, dall'altra parte spennelli con gli albumi che poi andrai a richiudere sulla parte della pasta con il ripieno e sbatti con un panno in modo da far fuoriuscire l'aria e riuscire a chiudere i tuoi ravioli ermeticamente in modo che non si aprano in seguito. 
Puoi anche aiutarti con la forchetta per creare i classici bordi a righine.


chiusura dei ravioli

ravioli


Per il sugo trita lo scalogno che andrai ad imbiondire in padella con l'olio, aggiungi le fave sgranate e se dure, anche sgusciate e tagliate, sfuma con un po' di vino bianco, aggiungi la tua pancetta possibilmente tagliata a listarelle (lo spessore in questo caso lo consiglio sottile, fatto tagliare con l'affettatrice) e salta velocemente il tutto. 
A parte fai cuocere i tuoi ravioli che andrai a scolare appena vengono a galla, per poi tirli via con la ramaiola. Falli saltare in padella con il sugo, aggiungi un bel po' di pepe e una spolverata bella abbondante di pecorino, e poi il gioco è fatto, buon appetito...  

saltare in padella

aggiungere il pecorino

Buon appetito :)

mercoledì 1 luglio 2015

Questa piada non s'ha da mangiare!

Capita che certe relazioni nascano con il piede sbagliato e non ci sia verso di raddrizzarle, neanche volendo!

Qualche mese fa, direi a fine marzo, ha aperto in corso Giovanni XXIII una piadineria. Prima di inaugurare hanno lavorato parecchio per trasformare i locali che per tanti anni erano stati il negozio di intimo della famiglia della mia cara amica Claudia in una piadineria calda e moderna e per molti giorni hanno cercato una sfoglina da inserire nell'ampio laboratorio a vista, poi, finalmente, hanno aperto.

martedì 30 giugno 2015

Kythira: 4 spiagge da provare

Fin da quando ero piccola, quando possiamo, mia madre ed io ci concediamo una vacanza insieme.
Mia madre ed io
Modalità vacanze
Insieme siamo state a Parigi e ad Amsterdam, a New York e a Berlino, in Israele e in Iran, o semplicemente alle terme...
Quando, alla fine della primavera, mia madre è stata invitata da un'amica a farle visita in Grecia il pensiero di qualche giorno di mare e sole ci ha convinte, e così siamo andate a Kythira.
Arrivarci non è complicato: noi abbiamo preso un volo Aegeanair da Milano a Kythira cambiando ad Atene; una volta arrivati è però indispensabile avere una macchina poiché i servizi pubblici sono praticamente inesistenti e avere un mezzo di trasporto proprio è l'unico modo per girare l'isola e godersi le diverse spiagge.
Io ve ne propongo 4, di sassi o di sabbia, tutte da provare.
  • Paleopoli - È forse la spiaggia più lunga dell'isola, anticipata da macchia mediterranea e canneto a seconda dei punti d'entreta. Costituita al 90% di sassi, ha delle piccolissime aree di sabbia. In fondo sulla sinistra, grazie alla parete del promontorio, per alcune ore al giorno si disegna un po' d'ombra, altrimenti è tutta soleggiata fino a sera. Spesso è frequentata anche da nudisti.
    Promontorio di Paleopoli
    Promontorio di Paleopoli
    Paleopoli
    Paleopoli
  • Kaladi - È sicuramente una delle spiagge più belle di Kythira e una visita la merita sicuramente. Per arrivarci bisogna scendere 120 gradini in pietra; nonostante qualche piccola interruzione dovuta a ciottoli o erbacce si scende abbastanza bene... salire è un pochino più complicato, ma con una o due pause si affronta bene! Alla fine della scala si aprono tre insenature che formano tre spiaggette di sassi. Su quella si sinistra in fondo ci sono alcuni scogli piatti su cui è possibile stare seduti a prendere il sole continuando a godere del massaggio del mare. Come la maggior parte delle spiagge di Kythira non è servita per cui se volete ombra o da bere dovete provvedere voi.
    Kaladi vista dall'alto
    Kaladi vista dall'alto
    Kaladi
    Il mare di fronte a Kaladi
  • Diakofti - È considerata la spiaggia dei bambini perché è completamente di sabbia - tra l'altro chiara, quasi bianca - e ha acque poco profonde adatte quindi anche ai bambini. Alle sue spalle ci sono inoltre bar e taberne dove è possibile bere e mangiare. In alcuni punti è possibile richiedere sdrai e ombrelloni.
    La spiaggia di Diakofti
    La spiaggia di Diakofti
  • Laggada - Ci si arriva percorrendo una strada sterrata, rigorosamente in macchina, e scendendo lungo il fianco di un promontorio: alle spalle della spiaggia c'è, quindi, una parete verde da cui è probabile sentire belare le caprette. La spiaggia è ciottolosa, ma ci sono delle ampie strisce di sabbia grossolana. L'acqua è chiara e non profondissima da subito. Fino a qualche anno fa doveva esserci una struttura con bar, docce e servizi, ma ora è lasciato andare in rovina, i bicchieri ancora sul bancone come se gli avventori dovessero tornare domani...
    La spiaggia di Laggada
    La spiaggia di Laggada
    Alle spalle di Laggada
    Alle spalle di Laggada

lunedì 29 giugno 2015

Vini bianchi, quali sono le novità dell'estate?
Luca Ioli ne parla con Riccardo Agostini


Il riflesso incondizionato del servito fresco è innegabile.
Se d’inverno ci si abbandona volentieri al tepore di un buon vino rosso d’estate l’attrazione di un bianco è fuori di dubbio e si tende persino a cambiare i menu per poterli coniugare con un pinot grigio o una falanghina.
In effetti non è difficile perché d’estate quando il caldo torrido lascia il posto alla brezza della sera le verdure e i formaggi freschi sembrano fatti apposta per riempire le nostre tavole accanto a crudaiole, pomodorini e basilico.

venerdì 19 giugno 2015

Vacanze a Kythira: 4 spunti per capire se fa per te!

La spiaggia di Kaladi
La spiaggia di Kaladi
Kythira è un'isola greca dell'arcipelago ionico, in corrispondenza del 'dito' più a est del Peloponneso. Sufficientemente grande da avere un aeroporto, è scarsamente popolata - gli abitanti sono 3.000 in tutto - ed è ancora in gran parte incontaminata. Non ne avevo mai sentito parlare finché una amica di mia madre non l'ha invitata a passarci un paio di settimane e così domenica siamo arrivate a Paleopoli, ospiti della famiglia Frilingo.

lunedì 18 maggio 2015

Orientarsi fra i tè
di Luca Ioli

Tipologie di tè

Rimini - dove comprare il tè e scoprirne tutti i segreti 


Già il nome evoca mistero, il Coloniale è una parola d’altri tempi di quando non c’era internet ed i luoghi lontani si materializzavano nei racconti delle persone e nei profumi del caffè, cacao e del tè.

martedì 5 maggio 2015

Tagliatelle al sugo di stracotto e pici all'agliata
Le ricette di Luca Mandolesi
Paoletta

Le ricette di Luca Mandolesi
per Andarmangiando su Rimini Net Radio

Eccoci qui di nuovo a presentarti le ricette e soprattutto l'ospite della quarta puntata della nuova edizione di Andarmangiando su Rimini Net RadioLuca Mandolesi. Come lui stesso ama definirsi è prima di tutto un archeologo, uno speleologo, un subacqueo e un grande appassionato di cucina. 

sabato 2 maggio 2015

Dove mangiare il gelato a Rimini - Gelateria Sirio

Gelateria Sirio - Rimini

Gelateria Sirio: un suggerimento per mangiare un buon gelato artigianale a Rimini

Finalmente il sole. Voglia di stare all'aria aperta, voglia di cose fresche, voglia di gelato.
Per dare avvio alla stagione del gelato - non che ci siano mesi in cui non ne mangiamo, ma comunque... - siamo andati a provare la Gelateria Sirio, in via XIII settembre, di fronte alla chiesa ortodossa.

lunedì 20 aprile 2015

I 50 anni del Pic Nic
Luca Ioli

I 50 anni del Pic Nic

Ci sono locali che fanno la storia di Rimini, 

il Pic Nic è uno di questi


Dobbiamo ringraziare Maurizio e Berto perché per 50 anni sono stati un punto di riferimento per le nostre serate, per le serate di generazioni di riminesi che si sono fermati al Pic Nic per una pizza, un primo, per una cena completa, una volta sino alle due di notte ora un po’ prima perché i tempi sono cambiati e la pizzeria è più ristorante.

venerdì 17 aprile 2015

Testine di calamari in guazzetto con crostini di pane e Spaghetti alla chitarra alla carbonara di calamari
La pasta fatta in casa con Paolo Fedi
Paoletta

Cucinare con gli amici è bello ed è fonte di soddisfazioni e risate. Oggi a casa di Paolo: spaghetti alla chitarra alla carbonara di calamari e calamari in guazzetto


Un altro pomeriggio a casa di Paolo dedicato alla pasta fatta in casa. 
Come concordato nel corso del primo incontro dedicato alle classiche tagliatelle al ragù, questa volta ci siamo voluti cimentare in qualcosa di più inusuale: spaghetti alla chitarra alla carbonara con calamari e visto che ci avanzavano le testine di questi ultimi, come antipasto abbiamo fatto un guazzetto
Ti presento le ricette qui di seguito...

giovedì 16 aprile 2015

Dove mangiare a Orvieto - La pergola

Ristoranti da provare: Osteria del teatro a Cortona - TR - 

La Pergola è un locale a gestione familiare.  

Tra gli antipasti bruschette miste, il crostino caldo con caprino, il guanciale cotto nell’aceto

Tra i primi, il minestrone di verdure e farro, i maccheroni cacio e pepe con fave fresche e baffo, le tagliatelle al ragù di anatra, le ciriole all’arrabbiata, gli gnocchi cacio e pepe.  

I secondi, accompagnati da pane fatto in casa, comprendono tagliata o entrecôte di manzo, petto d’anatra al finocchietto, cinghiale alla cacciatora, pollo alla brace, trippa in umido, baccalà all’orvietana.  

I dolci casalinghi sono quelli della tradizione con piccole varianti: tiramisù, zuppa inglese, zuccotto di ricotta e cioccolato. 

Carta dei vini del territorio, con un occhio alle regioni vicine. 

Prezzi: 30-35 euro

Indirizzo: via dei Magoni, 9
Città: Orvieto -TR-
Telefono: 0763343065 

mercoledì 15 aprile 2015

10 ricette con le fave da provare

10 ricette da provare con le fave
Devo essere sincera: le fave non sono i miei legumi preferiti, ma scartabellando qua e là per cercare le ricette da scrivere in questo articolo per Agrodolce sono venute fuori dieci ricettine niente male e mi è venuta voglia di provarle :)

Naturalmente la prima da provare è quella suggerita da Paoletta qui su Andarmangiando: spaghettini alla chitarra con fave, pecorino e pancetta.

I fiori delle fave sono bianchi son striature nere
E tu come le prepari?

martedì 14 aprile 2015

Il caffè Giovannini - Rimini
Luca Ioli

Caffè Giovannini
Il sabato era il giorno del bagno, 40 anni fa o giù di lì.
La mamma preparava la grande vasca dove veniva versata l’acqua calda: all’epoca non c’erano le caldaie, ma vecchi boiler che per riscaldare l’acqua ci mettevano ore, così spesso noi piccoli facevamo il bagno nella stessa acqua.
Puliti e pettinati tutti i sabato pomeriggio si usciva insieme a fare la passeggiata per il Corso, partendo da Piazza Cavour si arrivava sino all’Omnia (l’odierna Coin) e si tornava indietro.

lunedì 13 aprile 2015

New York cheesecake
con marmellata di lamponi e fragole fresche
di Wunder Laura

New York cheesecake con marmellata di lamponi e fragole fresche
Ricetta rivista e corretta di Wunder Laura

Da un ricordo delle vacanze un ottimo dolce: New York cheesecake con marmellata di lamponi e fragole fresche

Per le vacanze di Pasqua, memore di una squisita cheesecake gustata con mia figlia ad uno dei ristoranti California Bakery, ho deciso di lanciarmi nella preparazione di questo dolce americano, senza lasciarmi scoraggiare dal procedimento per me un po’ lungo (di norma, la mia regola è: mai cucinare un piatto che richieda più di un’ora di tempo).

giovedì 9 aprile 2015

Cortona - Osteria del teatro

Ristoranti da provare: Osteria del teatro a Cortona - AR - 

Una breve rampa di scale conduce all’ingresso del locale: tre sale dagli arredi originali e curati in un palazzo del Cinquecento.  

Emiliano Rossi cucina piatti legati al territorio con i migliori prodotti della zona; in sala, la moglie Ylenia vi metterà a vostro agio con un’accoglienza calorosa.  

La terrina di coniglio con carciofi, il tris di zuppe toscane, lo scrigno di chianina con pinzimonio denotano un grande rispetto per la materia prima. La pasta fresca è tutta preparata a mano: pici con ragù di chianina e funghi porcini, gnocchi di farro con ragù di lepre e pere al vino, ravioli ai fiori di zucca e zucchine. Tra i secondi, spiedo di porco brado con fagiolina del Trasimeno, petto di faraona ripieno di pecorino e porcini, tagliata con salsa all’acciugata.  

Per finire, il gelato e il tagliere di cioccolato sono le specialità di Emiliano. 

Ottima la carta dei vini. 

Prezzi: 30-35 euro vini esclusi. 

Indirizzo: via Maffei, 2
Città: Cortona - AR -
Telefono: 0575-630556 
Apertura: Chiuso il mercoledì 

mercoledì 8 aprile 2015

Scuola di cucina vegetariana
Lena Tritto
Food Editore

Scuola di cucina vegetariana

Scuola di cucina vegetariana: 55 ricette passo a passo

Da più o meno 6 anni siamo iscritti all'Euroclub, quell'associazione grazie alla quale puoi acquistare libri scontati da un catalogo che ti arriva direttamente a casa. Il nostro essere soci è colpa di Robi :), mi è bastato lasciarlo da solo a casa un pomeriggio... 

lunedì 6 aprile 2015

La ritualità del pranzo di Pasqua
Luca Ioli

Colazione di Pasqua*

La Pasqua è fatta di gesti rituali e tradizionali che ci ricordano come eravamo.

Il pranzo di Pasqua è uno degli appuntamenti in cui, nonostante la globalizzazione, sopravvivono una quantità di simboli provenienti dalla nostra tradizione.
Chiedetevi come mai nella società dell’etto di pasta e della verdura, iniziate un pranzo mangiando un uovo benedetto e salame con il pane (o con la pagnotta, se siete nati nella zona cesenate). 

venerdì 3 aprile 2015

Il menu perfetto per i pic nic di primavera

17 idee per un pic nic

17 idee per un pic nic di successo

Il lunedì dell'Angelo è la prima occasione che il calendario ci offre per andare a fare una gita fuori porta e magari, perché no? un pic nic.

Per Agrodolce ho riunito 17 idee per un perfetto menu da pic nic.

MarcellaPaolettaTiziana,Cristina, grazie per il concorso di idee.

giovedì 2 aprile 2015

Torreglia - La tavolozza

Ristoranti da provare: La tavolozza a Torreglia -PD-

Situato in un casolare dall’ampio giardino, questo locale si è affermato quale punto di riferimento della gastronomia euganea. Fabio Dal Santo (in cucina) e Paolo Putti (in sala) condividono una grande curiosità e il desiderio di scoprire materie prime d’eccellenza: in questo trovano la forza per rinnovare costantemente la proposta, pur rimanendo nel solco della tradizione.  

I piatti simbolo: radicchio di Treviso e asparagi di Pernumia fritti, salame ai ferri con rapunsoli, tagliatelle con piselli di Baone, bigoli al torchio con sugo d’anatra, piccione aperto gratinato al forno, coscia d’oca glassata.  

Nel corso dell’anno troverete anche insalata di gallina con puntarelle e acciuga, gnocchi di zucca con burro e salvia, magrone d’anatra con miele e aceto balsamico, tagliata di lombo d’agnello alle erbe aromatiche. 

Dessert all’altezza. 

La cantina è ben fornita. 

Prezzi: 30-35 euro vini esclusi. 

Indirizzo: Via Boschette, 2
Città: Torreglia
Provincia: Padova
Stato: Italia
CAP: 35038
Telefono: 049-5211063 
da La Stampa del 2/04/15

mercoledì 1 aprile 2015

Caffetteria Romani - Rimini

Caffetteria Romani - Rimini

Quando il passa parola funziona: Caffetteria Romani a Rimini

Il passa parola oggi ci ha portato a pranzo alla Caffetteria Romani.
Conoscevo già questo bar alle Celle - tra il cimitero e la chiesa ortodossa - per esserci andata a fare colazione qualche volta nei giorni di fiera.
La caffetteria è proprio come me la ricordavo: ampia, spaziosa e piena di vecchietti che chiacchierano e giocano a carte. Quello che non avevo mai notato è la saletta-ristorante. 

giovedì 19 marzo 2015

BB Martini, pici cacio, pepe e pancetta e Americano
Le ricette di Barbara Minichiello
Paoletta


La terza puntata di Andarmangiando su Rimini Net Radio ci ha portato a conoscere Barbara Minichiello, barlady del Grand Hotel di Rimini. 
Te la presentiamo attraverso i posti che l'hanno portata fin qui...

giovedì 12 marzo 2015

martedì 10 marzo 2015

Crostoli di Urbania e Zuppa di cipolle alla francese - Le ricette di Marco Sassi
Paoletta


Ti presentiamo meglio il secondo ospite di Andarmangiando su Rimini Net Radio, l'editore Marco Sassi, che ci ha raccontato la sua passione per la carne, la caccia in particolare, e per l'alta Valle del Metauro e che ci ha anche accompagnato in una piacevole gita nelle sue terre, facendoci conoscere i luoghi e i sapori dei posti a lui cari. 

lunedì 2 marzo 2015

Amarcord
Luca Ioli

Birre Amarcord, linea Ama
Girando per i due padiglioni di Beer Attraction, la prima edizione espositiva di birrifici artigianali tenutasi nel week end passato in fiera, tra prodotti bavaresi e realtà imprenditoriali provenienti da tutte le regioni d’Italia a tenere alta la bandiera della nostra terra c’era la birra Amarcord che proprio in questi giorni ha cambiato le grafiche delle etichette delle linea classica.

giovedì 26 febbraio 2015

Le 8 peggiori paure alimentari

La consistenza delle lumache
può diventare una vera e propria fobia
C'è chi ha paura di prendere la salmonella mangiando le uova e chi è terrorizzato all'idea della mucca pazza e non mangia più carne; ma c'è anche chi invece non ha paura di nulla e sfida la morte mangiando il fugu (pesce palla)...
Quali sono le tue paure alimentari?

Io, per il mio articolo su Agrodolce, anche grazie a

 Erika,DavideRobertoGiangiorgioModulaIlariaRaffaellaAndreaMarcella,EkinSaraGraziaMassimoMaraCristinaAliceLucaMarcoLetizia,FedericaSaraGiovanna e Alberto

ne ho trovate 8, quali sono le tue?