lunedì 6 luglio 2015

Ravioli di patate e robiola con sugo di fave, pancetta e pecorino, ricette con Paolo Fedi
Paoletta

I nostri pomeriggi alle prese con la pasta sfoglia con Paolo Fedi continuano. L'ultima volta ci siamo dati agli spaghetti alla chitarra, oggi alla pasta ripiena e ti proponiamo qui di seguito la nostra ricetta, un po' inventata, ma che ci ha dato grandi soddisfazioni grazie anche alla collaborazione di tutti i nostri amici, ognuno ha detto la sua ed ha aiutato per il conseguimento del risultato finale.

Ravioli di patate e robiola con sugo di fave, 

pancetta e pecorino


Ingredienti per 6 persone (ad occhio e croce...):

6 uova per la sfoglia più 2, possibilmente fresche
450 gr di farina 0
150 gr di farina di semola
1kg di patate
250 gr di robiola
parmigiano
1 kg di fave intere
2 etti di pancetta dolce
pecorino q.b.
scalogno
olio
vino bianco
sale
pepe

Preparazione:

Come al solito fai la tua fontana con le due farine mischiate, metti al centro le sei uova, un pizzico di sale ed un filo di olio e impasta il tutto, lascia riposare il composto per almeno mezz'ora. 
A parte lessa le patate e poi passale, unisci la robiola, due tuorli (la chiara la tieni da parte, ti servirà in seguito), il parmigiano e regola di sale e pepe. 
Ecco pronto il tuo ripieno
Tira la pasta a mano o con la nonna papera e, dopo calcoli minuziosi, suddividi il composto in modo tale da creare lo spazio adatto per fare i ravioli, dall'altra parte spennelli con gli albumi che poi andrai a richiudere sulla parte della pasta con il ripieno e sbatti con un panno in modo da far fuoriuscire l'aria e riuscire a chiudere i tuoi ravioli ermeticamente in modo che non si aprano in seguito. 
Puoi anche aiutarti con la forchetta per creare i classici bordi a righine.


chiusura dei ravioli

ravioli


Per il sugo trita lo scalogno che andrai ad imbiondire in padella con l'olio, aggiungi le fave sgranate e se dure, anche sgusciate e tagliate, sfuma con un po' di vino bianco, aggiungi la tua pancetta possibilmente tagliata a listarelle (lo spessore in questo caso lo consiglio sottile, fatto tagliare con l'affettatrice) e salta velocemente il tutto. 
A parte fai cuocere i tuoi ravioli che andrai a scolare appena vengono a galla, per poi tirli via con la ramaiola. Falli saltare in padella con il sugo, aggiungi un bel po' di pepe e una spolverata bella abbondante di pecorino, e poi il gioco è fatto, buon appetito...  

saltare in padella

aggiungere il pecorino

Buon appetito :)